Interrogazione a risposta scritta. Oggetto: Mensa scolastica, carenze di beni importanti. Chiediamo di risolvere le problematiche specifiche ma proponiamo anche di Istituire un Tavolo Tecnico per affrontare questioni generali sulla Scuola

 

All’Assessore alla Pubblica Istruzione

 

Al Presidente del CC

 

Interrogazione a risposta scritta

Oggetto: Mensa scolastica, carenze di beni importanti. Chiediamo di risolvere le problematiche specifiche ma proponiamo anche  di Istituire un Tavolo Tecnico per affrontare questioni generali sulla Scuola

 

I sottoscritti consiglieri comunali Mario D’Asta e Mario Chiavola

Dato che

  • esistono, già da tempo, criticità importanti che lamentano i rappresentanti ed i genitori del plesso Paolo Vetri ma anche rappresentanti di altri istituti scolastici:
  1. Al momento la grammatura è divisa tra scuola dell’infanzia e scuola primaria. Già dalla terza classe i bisogni nutrizionali dei bambini aumentano, sia per il tenore delle attività che si fanno più intense, sia perché il bambino ha una struttura corporea ed energetica differente;
  2. Il sapore dei cibi molte volte non è dei migliori, anche perché la monoporzione nel piatto e nella copertura con la plastica tende a fare condensa e a far perdere valore al piatto, questo soprattutto si presenta nelle minestre e nei piatti più brodosi in generale;
  3. la richiesta dei “pasti bianchi” è molto alta, e in più, molti bambini portano il panino o il cibo da casa
  4. Siamo una città plastic free ma ad oggi ci sono ancora i piatti con la plastica

 

Dato che

-nel Plesso Palazzello, settore scuola dell’infanzia sezione “acquarello”, mancano la carta igienica, il sapone-detergente per le mani, carta-asciugamani, acqua da bere, , il materiale didattico che non è stato fornito.

Tutte spese a carico delle famiglie. E ci risulta che queste mancanze avvengono in diverse scuole, a certificare che esiste un gap da colmare, un problema da affrontare nella sua generalità e complessità.

 

Ritenuto

Necessario un continuo confronto nella possibilità di un dialogo fruttuoso nell’ottica di un miglioramento del servizio mensa e delle carenze sopracitate

 

Considerata

Utile una continua fase di ascolto per tutte le criticità presenti nella scuola della città. Tutto questo al fine di migliorare le condizioni dei bambini, dei ragazzi delle scuole di ogni grado

 

CHIEDONO

-di attivare, nel più breve tempo possibile, la procedura per affrontare, rivedere e risolvere le problematiche elencate nei punti sopra citati.

-di poter istituire un tavolo tecnico sulla “scuola” nella maniera più ampia possibile, coinvolgendo l’amministrazione, le scuole nella figura dei loro dirigenti, una rappresentanza di genitori, una rappresentanza degli studenti, l’A.S.P. 7; il senso del tavolo darebbe la possibilità di affrontare le tante questioni inerenti la comunità scolastica del nostro Comune nella piena pluralità potendo intervenire in maniera preventiva e programmatica per poter rendere più efficiente possibile la comunicazione e la collaborazione tra i vari attori;

– di prevedere i fondi necessari, a cominciare dal prossimo bilancio di previsione, per rendere le scuole e gli studenti, nella Città di Ragusa, all’altezza delle sfide delle nuove generazioni, ma anche di andare incontro alle esigenze delle famiglie meno facoltose, i cui costi, se non coperti dal Comune, gravano nelle tasche delle famiglie medesime.

 

Cordiali saluti

Ragusa 28.11.2019

 

Consiglieri Comunali

Mario D’Asta

Mario Chiavola