#INTERROGAZIONE CONSILIARE A RISPOSTA SCRITTA. Perché tutti questi mesi di ritardo per pagare i volontari della protezione civile? chiediamo alla amministrazione di intervenire e accelerare nel pagamento

All’amministrazione Cassì
All’Assessore di competenza
PC
Al Presidente del Consiglio comunale
INTERROGAZIONE CONSILIARE A RISPOSTA SCRITTA
Dato che
-La legge 100 dell’anno 2012 modifica la precedente Legge 225 del 1992 sulla istituzione del Servizio Nazionale di Protezione Civile. L’art. 1-bis. cita:” E’ istituito il Servizio Nazionale della Protezione Civile al fine di tutelare l’integrita’ della vita, i beni, gli insediamenti e l’ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da calamita’ naturali, da catastrofi e da altri eventi calamitosi.”
Per raggiungere gli obiettivi dell’art.1 vengono individuate dall’art.3 le attività di Protezione Civile: ”Sono attivita’ di protezione civile quelle volte alla previsione e alla prevenzione dei rischi, al soccorso delle popolazioni sinistrate e ad ogni altra attivita’ necessaria e indifferibile, diretta al contrasto e al superamento dell’emergenza e alla mitigazione del rischio….”.
Anche il nostro territorio è caratterizzato da rischi che possono causare eventi calamitosi da fronteggiare percorrendo strade impegnative: occorre intervenire con campagne informative e monitorare le zone critiche per la prevenzione dei rischi, occorre inoltre, ai fini delle previsione dei rischi, una approfondita conoscenza del territorio in cui si è chiamati ad operare per definire con efficacia la pianificazione di emergenza.Coscienti dell’impegno che siamo chiamati a dare, si invitano tutti i cittadini a collaborare con la struttura comunale di Protezione Civile mediante segnalazioni o partecipando attivamente al Gruppo Comunale dei Volontari di Protezione Civile;
-L’Amministrazione Comunale, con propria delibera nº 285 del 03/04/2001, ha istituito il Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile ed approvato, in fase di proposta per il Consiglio Comunale, il Regolamento che disciplina le attività del Gruppo.Con Delibera di GM n° 190 del 19/05/2009 si proponeva di modificare il regolamento del Gruppo Volontari – con Delibera del Consiglio Comunale n° 58 del 22/09/2009 viene modificato il precedente regolamento ed il 28/09/2009 viene approvato il nuovo che annulla il precedente.

Il 2014 per il Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile è stato un anno denso di cambiamenti positivi, atti a migliorare la propria immagine e forma nel senso più intrinseco del termine. Con Deliberazione del Consiglio Comunale n° 30 del 15 aprile 2014 è stato approvato il nuovo Regolamento del Gruppo. La sua approvazione pone in essere un cambiamento necessario e dovuto che va di pari passo con la legislazione vigente e con l’orientamento odierno del volontariato di Pc. Così come emerso dagli “Stati Generali del Volontariato” del 1 febbraio 2014, Il volontario di Protezione Civile deve essere “professionale”, cosciente e preparato al ruolo che può trovarsi a ricoprire. Il Gruppo Comunale di Ragusa si sta orientando in questo senso ed ecco perché, pur non limitando la partecipazione della cittadinanza, diventare volontario effettivo richiede il superamento di alcuni semplici, ma importanti, step. Tra questi la motivazione dell’iscrizione, la comprensione del suddetto Regolamento (https://www.comune.ragusa.gov.it/comune/pc/_allegati/reg_prot_civile.pdf) e la partecipazione al corso base di volontariato. Solo la coscienza e la conoscenza permettono al cittadino di diventare un volontario affidabile.

Con Determina Sindacale n° 60 del 7/8/2014 è stato nominato il nuovo Coordinatore . Come previsto dal nuovo Regolamento, la nomina del Coordinatore è frutto di una scelta del Consiglio Direttivo rappresentato dai capi settore del Gruppo.

Si avvisa la cittadinanza che la suddetta domanda sarà accettata dall’Ufficio preposto dal 1 al 31 marzo e dal 1 al 30 settembre di ogni anno solare;

Ciò premesso

ci risulta che i  volontari della protezione civile sono senza rimborsi dal mese di ottobre scorso. Sembrerebbe addirittura che i volontari medesimi stiano anticipando i soldi per il carburante ( e ciò rappresenta motivo di lode per i volontari che mostrano, ancora una volta, amore e generosità non solo per la protezione civile, ma anche per la città tutta)  per andare a prendere i mezzi ed espletare i servizi

PONGONO I SEGUENTI QUESITI:

perché ad oggi non sono stati liquidati i pagamenti?

alla luce di una mancata riduzione tributaria, quali sarebbero le cause che ha indotto l’amministrazione a non liquidare i volontari?

perché, ad oggi, il PEG continua a non arrivare in consiglio comunale, così da vedere nello specifico qunati sono i soldi nel capitolo di competenza?

CHIEDONO all’amministrazione di

intervenire per dirimere e risolvere la questione liquidando i soldi che loro spettano. Gia diversi mesi sono trascorsi e noi chiediamo di accelerare i pagamenti.

I volontari risultano essere risorse straordinarie per la nostra città, non vorremmo fosse tradita questa lor abnegazione che riteniamo preziosa per la nostra città

Ragusa 07.03.2020

D’Asta

Chiavola